Sant’Angelo Le Fratte dice “NO” a bullismo e cyberbullismo. Installate in paese due panchine gialle

06 Mar2020

Un messaggio chiaro, un simbolo, di una comunità che vuole contrastare e rifiutare ogni tipo di prevaricazione e prepotenza contro i più deboli.

Questo vogliono essere le due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo installate a Sant’Angelo Le Fratte grazie ad un progetto messo in campo dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Michele Laurino.

Le due panchine sono state installate a pochi passi dal Municipio e nei giardini antistanti l’Istituto Comprensivo, in due luoghi strategici, dove molti giovani trascorrono del tempo e frequentano le aree che ospitano le panchine gialle.

“Una panchina, un luogo di compagnia, di incontro, di riposo, luogo di riflessione contro il bullismo e cyberbullismo”, è la frase riportata sulla panchina installata nei pressi del Comprensivo. Mentre sulla panchina installata vicino al Municipio è stata affissa questa frase: “È facile prendersela con i più deboli. E se domani il debole fossi tu?”.

“Dopo la panchina contro la violenza sulle donne – ha dichiarato il sindaco Michele Laurino – abbiamo pensato a queste due panchine per dire no a bullismo e cyberbullismo. Come Amministrazione comunale abbiamo voluto fortemente queste iniziative, a breve procederemo anche per l’installazione della panchina blu contro la violenza sui bambini.  Si tratta di messaggi chiari contro questi fenomeni che condanniamo fermamente. Sono problemi seri che esistono e a volte sono difficili da scovare. Nel nostro piccolo speriamo di dare un contributo sensibilizzando su questi problemi”.

L’obiettivo dell’Amministrazione è quello di utilizzare anche questi strumenti simbolici per arginare le problematiche sociali avviando quindi una campagna di sensibilizzazione che interessi in particolare i più giovani.

– Claudio Buono –

Fonte: Ondanews

Categorie: 
Condividi: