New Trolley One: la metropolitana sospesa su gomma, a Sant'Angelo le Fratte diventa realtà

13 Feb2018

Un grande, innovativo ed ecologico progetto prenderà forma nel Comune di Sant'Angelo le Fratte.

Si chiamerà "New Trolley One" e sarà il primo progetto pilota ecosostenibile di metropolitana sospesa su gomma dell’ing. Francesco P. Lamacchia, dottore di ricerca al Politecnico di Milano, Presidente del primo Network Nazionale Edifici a Consumo Zero nonché Vice presidente nazionale dell’Istituto per il BIM/Building Innovation Models/Italia. Originario di Matera, Lamacchia occupa una posizione di rilievo in ambito scientifico come Peer Reviewer presso il Consiglio di ricerca del Sultanato di Oman.

L’inventore è l’altamurano Vito Ninivaggi, imprenditore agricolo, che con il suo progetto rivoluzionerà la mobilità a livello mondiale.

Il sistema progettuale prevede una linea aerea su cui scorre la navetta azionata da un dispositivo provvisto di gomme scanalate. La linea ferrata, a binario unico, è sostenuta da pali d’acciaio sistemati a distanze intervallate.

L’impatto ambientale è insignificante. Non c’è consumo di suolo. Si può utilizzare il centro strada per lo spazio aereo, oppure il bordo stradale. Con questo nuovo sistema “ecologico” si alleggerisce il traffico cittadino con minore circolazione di auto; si favorisce la mobilità con percorrenze assolutamente minime tra una fermata e l’altra prevedendo più navette sullo stesso percorso ad alta presenza di viaggiatori.

I costi previsti sono molto contenuti; niente carburante, ma energia pulita con pannelli solari sistemati sul tettuccio della navetta. Niente rumorosità. Il sistema può funzionare anche nei due sensi di marcia.

L’ing. F. P. Lamacchia, nel caso di Sant’Angelo Le Fratte fornito di una sola carrozzabile che parte dal fondovalle per raggiungere il centro cittadino, ha previsto un’area di parcheggio vicino alla superstrada Potenza/Napoli.

Da quel punto la navetta, attraversando il ponte sospeso previsto anche nel progetto, punterà direttamente alla cima del borgo. L’obiettivo, nelle intenzioni del Sindaco M. Laurino, è di incrementare il flusso turistico; in questo modo si semplificherà l’accesso al paese, al momento senza aree di parcheggio. Del resto la natura morfologica del territorio non permette di adottare piani di espansione particolari.

Il Sindaco, dopo aver esaminato il progetto e sottoposto all’attenzione della sua amministrazione, non ha perso tempo per approvarlo. Adesso la pratica sta seguendo l’iter burocratico. Sono stati intercettati i fondi per il finanziamento dell’opera, che afferma il primo cittadino, sono disponibili attraverso la Comunità europea, i Ministeri italiani e la Regione Basilicata.

Il "New Trolley One" si candida ad essere uno dei più particolari attrattori della nostra regione, volano di sviluppo per il borgo lucano e progetto di grande interesse a livello nazionale.

Fonte: Newsfood.com

 

 

 

 

Categorie: 
Condividi: