Laboratori di ceramica per bambini malati. La terapia del prof. Antonio Ruggiero di Sant’Angelo Le Fratte

19 Dic2018

Un gigante buono, coloratissimo e alto quasi 3 metri che con il suo simpatico sorriso e la sua veste variopinta regalerà a tutti i visitatori gioia ed allegria: è quanto realizzato dai bambini e ragazzi dell’Oncologia Pediatrica del Policlinico “Gemelli” e che è stato inaugurato ieri nell’ospedale.

I piccoli artisti hanno modellato con l’argilla tasselli per regalare al loro “amico” uno speciale vestito di ceramica. L’opera “L’Amico Gigante” è stata creata all’interno dei laboratori di ceramica della Fondazione Lene Thun Onlus in collaborazione con il team di psicologi del reparto che segue in particolare i vissuti emotivi dei bambini ricoverati e la terapia ricreativa.

Antonio Ruggiero, originario di Sant’Angelo Le Fratte, professore associato di Clinica Pediatrica all’Università Cattolica e responsabile dell’Oncologia Pediatrica del Policlinico Gemelli ha sottolineato che “è un’occasione di svago e di condivisione ma anche uno strumento per sviluppare la creatività e l’espressione delle emozioni nascoste”.

I laboratori permanenti di ceramica sono attivi nell’Oncologia Pediatrica del Gemelli dal 2015. Modellare l’argilla può migliorare la qualità della vita di un bimbo ricoverato, dandogli una sensazione di benessere e momenti di spensieratezza. Anche per questo la Fondazione Lene Thun Onlus nel 2014 ha dato vita al progetto “Fondazione Contessa Lene Thun negli ospedali” nelle Pediatrie dei grandi nosocomi italiani tra cui il Policlinico Gemelli.

Il tema dell’opera è la figura del gigante dove è presente un cambio di punto di vista: ponendo lo sguardo all’altezza di bambino, si è tutti giganti.

Eppure ogni bambino fa, prima o poi, l’esperienza di sentirsi un “gigante” rispetto a qualcuno o qualcosa più piccolo di lui.

Fonte: Claudia Monaco – Ondanews.it

Categorie: 
Condividi: